Prestiti online 24 per lavoratori interinali: come presentare la richiesta

1297

Indice dei contenuti

Se siete a arrivati fin qui, probabilmente è perché fate parte della categoria dei lavoratori interinali che hanno bisogno di un prestito ma stanno avendo difficoltà ad ottenerlo.

I lavoratori interinali fanno parte di una categoria molto particolare, rifiutata spesso dalle banche in quanto sono in possesso di una tipologia di contratto che non offre loro garanzie.

Eppure, i modi per ottenere un prestito online per lavoratori interinali e anche con condizioni agevolate, esiste e ne parleremo all’interno di questa guida.

Lavoratori interinali: perché è difficile ottenere un prestito

Coloro che hanno bisogno di un prestito personale, generalmente si rivolgono alle banche per ottenerlo.

Per farlo, però, devono rispettare alcuni requisiti richiesti dagli istituti bancari, che riguardano soprattutto il possesso di un buon reddito, l’assenza di debiti insoluti e la condizione di essere dei buoni pagatori e quindi non essere finiti in quella che viene comunemente chiamata “lista nera” o “lista dei cattivi pagatori”.

Per i lavoratori, un altro requisito fondamentale è quello di dimostrare un lavoro stabile, caratteristica che non fa parte del vostro tipo di impegno e di contratto lavorativo.

Detto ciò, è facile intuire che voi lavoratori interinali non garantite alla banca le condizioni ideali richieste perché possano essere tranquille nell’erogarvi un prestito.

Lavoro interinale: cosa significa

Il termine “interinale” deriva dal latino “ad interim” e significa “provvisorio“.

Il lavoratore interinale non è direttamente coinvolto nel rapporto con il suo datore di lavoro, ma la sua prestazione è mediata da un’agenzia interinale, che dà “in prestito” una sua risorsa a un datore, per il tempo a lui necessario.

Molto difficilmente le risorse sono poi assunte in maniera definitiva e con contratto determinato dall’azienda che li ha in prestito o dalla stessa agenzia interinale.

Questa provvisorietà e questo genere di contratti a tempo determinato, spaventa le banche, che sono molto restie a concedere prestiti ai lavoratori interinali.

Fate parte di questa categoria se siete consulenti con partita IVA, collaboratori a progetto o collaboratori occasionali.

“Ma un lavoratore interinale, può richiedere un prestito accedendo ad altri canali finanziari?”, vi starete chiedendo.

Cero che può farlo, e di seguito vi spiegheremo come fare.

Prestiti per lavoratori interinali

Anche se le banche sono state riluttanti con voi, avete altre possibilità per chiedere un prestito per lavoratori interinali.

Ovviamente, le condizioni saranno diverse da quelle delle banche, ma anche le garanzie che vi verranno richieste.

Per molti altri istituti di credito diversi dalle banche, il vostro contratto di lavoro, pur se provvisorio, rappresenta comunque la prova di un introito di denaro reale e regolare, seppure per un tempo determinato.

Solo questa caratteristica, basta già a questi enti finanziari per permettervi di accedere a dei prestiti per lavoratori interinali.

Ma non è tutto. Anche le banche, se siete iscritti ad Ebitemp (Ente bilaterale per il lavoro temporaneo), saranno aperte alla concessione di un prestito a vostro favore.

L’Ebitemp ha infatti stipulato delle particolari convenzioni con le banche, che vi permettono di ottenere finanziamenti a tasso zero, senza pagare commissioni pratiche e istruttorie.

Per ottenere i finanziamenti, però, dovrete prima di tutto prestare servizio presso un’azienda iscritta ad Editemp e da oltre un mese.

Solo successivamente la banca potrà riconoscervi come soggetti con delle garanzie.

Quali sono gli importi che potrete richiedere

Anche se esiste la possibilità di un prestito per lavoratori interinali, questo non potrà mai eguagliare le condizioni di un prestito ottenuto da un lavoratore stabile, proprio per la particolarità dei contratti.

L’importo massimo che potrete ottenere, per esempio, non sarà mai uguale a quello che ottiene un lavoratore dipendente e con contratto a tempo indeterminato.

Anche per quanto riguarda la durata del prestito, ci sono delle differenze significative, perché vi verranno concessi finanziamenti con durata molto più breve, rispetto a quelli concessi ad altre categorie di lavoratori.

Un altro limite risiede reddito effettivo che percepite, il quale deve essere ben proporzionato all’ammontare del prestito che richiedete.

Solo in questo modo il pagamento delle rate potrà essere per voi agevole. Nel caso contrario, il prestito risulterà eccessivo e le rate mensili difficili da pagare.

Se così fosse e se non riusciste a pagare per tempo le rate, rientrereste nella lista dei cattivi pagatori, precludendovi la possibilità di richiesta di ulteriori prestiti futuri.

Con Ebitemp, potrete richiedere dei prestiti per lavoratori interinali con importi massimi fino a 2500 euro.

Come potete richiedere il prestito

Per richiedere il prestito online per lavoratori interinali con Ebitemp, dovete collegarvi al suo sito e scaricare il modulo di richiesta da compilare.

La procedura è molto semplice: dopo averlo scaricato e stampato, dovrete compilare tutti i campi richiesti.

Oltre ai dati anagrafici, vi saranno richieste informazioni sul tipo di contratto che avete stipulato con l’agenzia interinale, sulla sua durata complessiva e sull’ammontare del denaro percepito.

In questa fase, vi verrà chiesto di inserire anche la somma del prestito richiesto e la durata dei mesi in cui volete estinguerlo, scegliendo tra le possibilità che vi verranno date.

Se chiedete una cifra superiore ai mille euro, vi verrà anche chiesto il motivo per cui state richiedendo un prestito.

Il modulo che avrete compilato, dovrete consegnarlo alla vostra agenzia interinale oppure ad una associazione di sindacato.

Saranno essi stessi che provvederanno ad inoltrare la domanda all’Editemp, mediante email.

Tuttavia, potrete anche inviare voi stessi il modulo tramite indirizzo email, insieme ai documenti di riconoscimento validi richiesti e a una copia del contratto interinale.

Dopo un’attenta valutazione, l’Editemp vi contatterà per comunicarvi l’esito positivo o negativo della richiesta di finanziamento.

E se avete bisogno di un prestito superiore ai 2500 euro?

Potete anche richiedere un prestito online per lavoratori interinali superiore a 2500 euro, ma in questo caso cambiano le condizioni.

Non avrete più diritto al tasso zero, ma comunque i tassi di interesse, per voi, sono molto agevolati.

Non tutti i lavoratori interinali, però, possono chiedere dei prestiti superiori a 2500 euro, ma solo quelli che hanno già beneficiato dall’Editemp di un prestito inferiore totalmente rimborsato nel regolare rispetto dei tempi e dei modi.

Ricordate che, al momento della richiesta di un prestito, il vostro contratto non può essere in scadenza almeno nove mesi prima di quella del prestito che state chiedendo.

Non è il caso dei prestiti superiori ai 2500 euro, le cui rate possono essere dilatate anche a 42 mesi.

E se voleste chiederlo alle banche o ad altri enti finanziari?

Potete provarci, tenendo conto delle considerazioni fatte ad apertura di questa guida sulle riserve delle banche.

Tuttavia, non è impossibile ottenere un prestito per lavoratori interinali anche da banche o altri enti finanziari.

In questi casi, però, i tassi di interesse saranno sicuramente superiori e vi verranno richieste delle garanzie aggiuntive, come ad esempio la presenza di un garante o un reddito sufficientemente elevato.

Conclusioni

Come vedete, le possibilità per ottenere un prestito per lavoratori interinali esistono, anche se a volte possono essere limitanti.

Tuttavia, nonostante le condizioni a volte meno agevolate, potete permettervi di coprire in maniera sicura e tranquilla delle piccole spese impreviste.

Il consiglio è sempre quello di rivolgervi a più banche ed enti finanziari, per capire quali sono le condizioni che per voi possono essere più agevoli.

Potete consultare anche enti finanziari sul web, per simulare un prestito online 24 per lavoratori interinali.

Se il preventivo è di vostro interesse, potrete scegliere di essere ricontattati per approfondire la proposta di finanziamento.

ANNUNCIO PUBBLICITARIO: Offerta non relativa alle eventuali finanziarie e/o banche citate nell'articolo ma trattasi di affiliazione pubblicitaria