Prestiti online 24 per giovani imprenditori: offerte del 2021, spiegazione

Indice dei contenuti

Siete giovani, non avete un’occupazione, ma avete un’idea imprenditoriale che volete assolutamente portare avanti.

Tuttavia, per avviare la vostra impresa avete bisogno di un aiuto economico, perché non possedete i fondi necessari per farlo.

Rivolgervi alle banche non è possibile, perché non avete le garanzie che richiedono.

E allora, come fare? Niente paura: esistono dei finanziamenti particolarmente agevolati per la vostra categoria e arrivano dalla Comunità Europea, che crede in voi e nelle vostre idee.

In questa guida, capirete quali sono i prestiti online 24 per giovani imprenditori e come ottenerli.

Perché scegliere i prestiti online dedicati ai giovani imprenditori

Se ritenete di avere un’idea imprenditoriale convincente ma non avete il denaro necessario per avviare un’attività, potete provare ad accedere a dei prestiti pensati appositamente per voi.

Questi prestiti online 24 per giovani imprenditori hanno delle condizioni particolarmente favorevoli, in quanto il fine principale è quello di incentivare l’imprenditoria giovanile.

In un mondo e in un periodo storico in cui il cosiddetto “posto fisso” è ormai un ricordo lontano, i giovani hanno la necessità di “reinventarsi”.

Questa è una delle caratteristiche a cui i governatori italiani ed europei danno più importanza, perché sanno che proprio da voi giovani può ripartire la ripresa in campo economico.

Grazie alle vostre idee e alla vostra intraprendenza, unite a una mentalità “smart” e giovane, il Vecchio Continente può progredire e prepararsi al meglio per il suo futuro.

Perché scegliere i prestiti online 24 per giovani imprenditori

Avere un’ottima idea e delle forti competenze non basta ad avviare un’impresa, se non si hanno anche i fondi necessari per l’investimento iniziale.

Per fare partire un’attività servono delle somme iniziali, che possono essere più o meno onerose in base al tipo di progetto che volete portare avanti.

Proprio perché la più alta percentuale dei progetti imprenditoriali giovanili vengono abbandonati per la mancanza di fondi iniziali per l’avvio dell’attività, l’Italia avvia ogni anno dei progetti realizzati per aiutare voi giovani in questa delicata prima fase.

L’aiuto più importante è quindi quello che prevede dei prestiti per giovani imprenditori

Nella fase iniziale di startup, sono spesso i genitori che aiutano e supportano i giovani, investendo economicamente per i figli e per il loro futuro.

Non tutti però, anzi, si potrebbe dire la maggior parte dei genitori di giovani imprenditori, non hanno le possibilità per aiutarli.

A questo punto, la soluzione successiva dovrebbe essere quella di rivolgersi alle banche per richiedere un finanziamento.

Tuttavia, si sa che queste richiedono delle garanzie e dei requisiti di accesso ai finanziamenti, che spesso e volentieri i giovani non hanno.

È risaputo, che le banche richiedono un reddito dimostrabile per rilasciare un finanziamento o un prestito, e spesso questo non può essere fatto né dai giovani né tantomeno dai loro genitori.

A chi potete rivolgervi per avviare il vostro progetto

Se siete giovani imprenditori e volete avviare la vostra attività, potete accedere a dei finanziamenti a fondo perduto e agevolati offerti dalla Comunità Europea e stanziati dallo Stato Italiano.

Lo Stato Italiano, accoglie ogni anno i fondi provenienti dalla Comunità Europea e pubblica dei bandi rivolti ai giovani imprenditori a cui è permesso l’accesso.

Potete rivolgervi a diversi enti per accedere al prestito, ma quello che nasce con lo scopo e l’obiettivo di seguire i giovani imprenditori in questo particolare percorso è Invitalia, l’Agenzia nazionale per l’attrazione degli investimenti e lo sviluppo d’impresa.

Di proprietà del Ministero dell’Economia, Invitalia è presente ormai da diversi anni sul territorio italiano, e si occupa di aiutare i giovani imprenditori italiani a portare avanti il proprio progetto.

Per conoscere tutta la lista dei bandi attivi e dedicati ai giovani imprenditori, vi consigliamo di rivolgervi alla vostra Regione.

Oltre a quelli più importanti che a breve analizzeremo, infatti, potrebbero esistere altri bandi pubblicati dalla vostra Regione di appartenenza e con particolari agevolazioni.

Quali sono i bandi attivi

Come si diceva poco sopra, lo Stato Italiano pubblica diversi bandi, con l’obiettivo di incentivare l’imprenditoria giovanile.

Conoscendoli tutti, potete capire qual è quello che si adatta meglio alla vostra idea progettuale e che vi offre le agevolazioni migliori per far partire il vostro progetto.

Vediamo di seguito quali sono i bandi attivi.

Il bando Smart&Smart

Già dal nome del bando, si capisce che è rivolto a sostenere principalmente idee di imprese innovative, sopra in campo tecnologico e digitale.

Se sceglierete di partecipare a questo bando, avrete accesso a un finanziamento che coprirà fino al 70% delle spese ammissibili.

A tal proposito, ricordiamo che è necessario avere un progetto dettagliato nei minimi dettagli e comprensivo di Business Plan, per comprendere bene l’entità dei fondi di cui avete bisogno.

Se non siete in grado di farlo, all’interno di Invitalia o di altri enti, il personale vi aiuterà anche nella fase di progettazione, qualora ne aveste bisogno.

Potete accedere a questo bando con un programma di spesa che va da un minimo di 100.000 euro a un massimo di 1,5 milioni di euro.

Ciò vuol dire che, se i fondi iniziali che vi necessitano solo molto inferiori o superiori al limite fissato dal bando, dovrete fare richiesta di accesso ad un altro.

Ricordate, inoltre, che la finalità è quella di incentivare le imprese Smart, per cui non potete presentare bandi che prevedono la progettazione di una falegnameria, per intenderci.

A meno che non abbia un aspetto tecnologico e innovatore ancora sconosciuto 😉

Tra le spese ammissibili rientra l’acquisto di macchinari e attrezzature tecnologiche, componenti hardware e software, marchi, brevetti, certificazioni, licenze nonché investimenti nel web marketing.

Agevolazioni del bando Smart&Smart

Se la vostra impresa è costituita principalmente da donne o da giovani non oltre i 36 anni, verrà applicato un prestito a tasso zero che finanzierà l’80% delle spese complessive e avrà una durata di 8 anni.

All’interno del bando Smart&Smart, una particolare agevolazione è rivolta ai giovani imprenditori con residenza in una delle seguenti regioni: Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia.

Se siete residenti in una di queste regioni, avrete diritto a un finanziamento a fondo perduto per il 20% dell’importo complessivo erogato, quindi ancora più conveniente.

Il progetto “Nuove imprese a tasso zero”

È uno dei migliori progetti promossi da Invitalia.

Potete accedere al finanziamento se siete donne o giovani tra i 18 e i 35 anni e volete avviare una micro o piccola impresa sul territorio italiano.

Il piano di spesa dovrà prevedere un importo complessivo che può arrivare a 1,5 milioni di euro, finanziabile a tasso zero fino al 75%.

Anche in questo, come per il precedente, le spese ammissibili potranno riguardare l’acquisto di macchinari, di componenti hardware e software, e di tutto ciò che serve all’attività, comprese le materie prime.

Differenti sono invece i settori dell’economia interessati, che in questo caso riguardano l’industria, l’artigianato, l’agricoltura, il turismo e la fornitura di beni e servizi.

Il progetto “Resto al Sud”

Oltre ad aiutare i giovani imprenditori, questo progetto mira a frenare la fuga dei giovani dal Sud Italia, spesso obbligati a cercare altrove delle opportunità lavorative inesistenti nei loro luogo di origine.

Anche in questo caso, potrete presentare una richiesta per un prestito online 24 per giovani imprenditori se avete un’età compresa tra i 18 e i 35 anni e siete residenti in Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna o Sicilia.

La vostra idea imprenditoriale deve riguardare i settori dell’industria, dell’artigianato, del turismo o la fornitura di servizi.

Inoltrando la domanda, avrete diritto a un finanziamento che copre l’intero piano di spesa, di cui il 35% sarà a fondo perduto.

Per fare chiarezza e per chi ancora non lo sapesse, “a fondo perduto” vuol dire che la percentuale stabilità non dovrà essere da voi restituita.

Il resto, verrà erogato con tassi di interesse agevolati e quindi molto convenienti.

Questo prestito, inoltre, essendo garantito dal Fondo di Garanzia per le Piccole e Medie Imprese, vi permette di accedervi anche se non siete in possesso di alcuna garanzia.

Come richiedere il prestito per giovani imprenditori

Quelli appena elencati, sono solo alcuni dei più importanti prestiti a cui potete accedere.

Per conoscerne altri, vi basterà consultare il sito di Invitalia o quello della vostra Regione di appartenenza per informarvi su quelli a cui potete accedere in base alla vostra idea progettuale.

Richiedere il prestito è molto semplice, e potete farlo anche voi da casa online, utilizzando il vostro computer.

Prima di tutto, dovrete leggere dettagliatamente i bandi, soprattutto per quanto concerne i requisiti richiesti e le spese ammissibili, per capire se avete le caratteristiche per richiedere il prestito.

Prima di farne richiesta, dovrete stilare un business Plan per la vostra attività, che deve per comprendere l’importo di cui avete bisogno per avviare l’attività, in modo da capire se i vostri costi rientrano nelle spese ammissibili.

Se tutti i vincoli sono rispettati, potrete procedere con la presentazione della domanda, compilandola direttamente online sul sito di Invitalia.

Una volta inviata la domanda, dovrete attendere che sia valutata e che veniate contattati per un colloquio, in cui vi verrà chiesto di approfondire tutti i dettagli gestionali, economici e finanziari.

Visto che i prestiti per giovani imprenditori sono molto richiesti, vengono finanziati solo i progetti più meritevoli e innovativi.

Per questo è importante che, in fase di colloquio, dimostriate di avere tutte le competenze per avviare la vostra attività.

Come vedete, avere accesso a un prestito online per giovani imprenditori è molto semplice e le occasioni sono davvero tante.

La cosa più difficile, in realtà, è quella di avere un’idea imprenditoriale che sia davvero innovativa e che vi permetta di essere valutati positivamente dalla commissione esaminatrice.

Se non siete sicuri della vostra idea, potrete sempre affidarvi a una delle tante agenzie presenti sul territorio, tenendo conto del fatto che, la stessa Invitalia, può seguirvi durante tutta la fase di ideazione e progettazione.