Prestiti online 24: come calcolare la rata

1302

Indice dei contenuti

Prestiti online 24: come calcolare la rata? Se vi trovate nella condizione di dover richiedere un prestito, è utile sapere come calcolarne la rata, in modo che possiate conoscere a priori se essa è compatibile con il vostro reddito mensile. Nel caso contrario, infatti, difficilmente un finanziatore vi rilascerà un prestito a meno che, ove previsto, non riusciate a presentare delle garanzie alternative, come una fideiussione o un’ipoteca su un immobile, per fare degli esempi. Calcolare preventivamente ha rata vi dà anche la possibilità di poter valutare più proposte e quindi di scegliere il prodotto finanziario più conveniente e che più si adatta alle vostre esigenze.

Per effettuare questo calcolo è innanzitutto necessario che conosciate il valore del TAN (Tasso Annuo Nominale) e del TAEG (Tasso Annuo Effettivo Globale), nonché il numero totale delle rate e la loro periodicità. Continuando con la lettura di questa guida otterrete tutte le informazioni e i consigli utili per calcolare la rata di un prestito.

Quali variabili incidono sul calcolo della rata di un prestito

Prestiti online: come calcolare la rata? È questa una delle domande più frequenti che molti si fanno quando si ritrovano a dover richiedere un prestito. A concorrere al calcolo della rata sono soprattutto elementi come il TAN, ovvero il Tasso Annuo Nominale, che indica la quota degli interessi applicati al prestito da una banca o da una finanziaria, e il TAEG, cioè il Tasso Annuo Effettivo Globale, che è per lo più un indicatore utile per comprendere il costo complessivo di un finanziamento. È quest’ultimo, infatti, che comprende tutte le spese e gli oneri da pagare, come ad esempio le spese di apertura, quelle di istruttoria, assicurative, di gestione e di chiusura. Dal TAEG sono spesso escluse le imposte che dovrete versare per la stipula del contratto, gli interessi di mora ed eventuali spese legali se il finanziatore avesse bisogno di avviare il recupero forzato del debito in seguito al mancato pagamento delle rate.

Tutti questi elementi possono concorrere a cambiare il valore della rata e TAN e TAEG possono essere diversi in base alla diversa banca o finanziaria a cui vi state affidando. Per finire, anche il numero totale delle rate può essere considerato un variabile importante ai fini del calcolo.

Come calcolare la rata dei prestiti online? I calcolatori online

Ci sono diversi modi per calcolare la rata di un prestito online ma quello indubbiamente più facile e veloce è l’utilizzo di un calcolatore automatico di prestito online, che molti istituti di credito e finanziarie mettono a vostra disposizione sui loro siti web. Dovrete semplice collegarvi al sito utilizzando una connessione Internet e cercarne uno sul motore di ricerca. Dopo averlo trovato, non vi servirà altro che inserire alcuni dati che vi verranno richiesti ovvero l’importo del prestito che intendete richiedere, la durata del finanziamento, il tasso di interesse, la scelta della frequenza delle rate (mensili, bimestrali, trimestrali, semestrali…) e il calcolatore genererà automaticamente l’importo della rata. In relazione al tasso di interesse, è consigliabile che inseriate il TAEG perché, come abbiamo visto, è quello che comprende tutte le spese aggiuntive e quindi il calcolatore elaborerà una rata già comprensiva di tutto. A questo punto, potrete verificare se questa sia congrua o meno con il vostro reddito mensile, nel cui ultimo caso i finanziatori potrebbero rifiutarvi il prestito.

Il calcolo tramite Excel

L’alternativa al calcolo della rata servendosi di un calcolatore online è l’utilizzo di Excel, ma può risultare un po’ complicato se non avete dimestichezza con questo programma, nonostante esistano sul web dei file già predisposti da scaricare e nei quali dovrete solo inserire i dati necessari, come l’importo del prestito, la sua durata, il numero delle rate e il tasso di interesse.

Solo se avete una certa familiarità con la matematica, infine, potete servirvi della formula di calcolo interessi per finanziamenti, cioè di una particolare formula algebrica.

La formula di calcolo interessi per finanziamenti

Facciamo un esempio di utilizzo di questa formula per tutti coloro che vogliono utilizzarla e ipotizziamo che la somma da voi richiesta ammonti a 10.000 euro, con un tempo di rimborso di cinque anni e rate mensili. A questa somma verrà applicato un TAEG del 12%. Quando inserirete questi dati nel calcolatore, genererà una rata mensile di 222, 44 euro. A questo punto, vedrete che il costo complessivo del finanziamento aumenterà a 13.346,67 euro. La cifra aggiuntiva ai 10.000 euro riguarda gli interessi che il calcolatore ha calcolato.

Come confrontare la convenienza tra diversi prestiti

Per confrontare diverse soluzioni di prestito e conoscere quali di questi vi offre la convenienza maggiore, dovrete ricercare quello che, a parità di TAN, vi offre il TAEG più basso. Per tornare all’esempio fatto sopra, se il TAEG avesse avuto una percentuale dell’11%, la rata del prestito sarebbe scesa a 217,42 euro e il costo complessivo del prestito sarebbe stato di 13.045,45 euro. Come vedete, il costo degli interessi si abbassa e avrete un risparmio di 300 euro, per cui sarebbe quasi inutile dire che la seconda proposta è indubbiamente quella più conveniente.

Perché scegliere un calcolatore online

Adesso che sapete come calcolare la rata dei prestiti online, avrete capito che un calcolatore automatico è molto più semplice da utilizzare rispetto a un foglio Excel, ma i suoi vantaggi sono anche altri. Usando questi software, non dovrete recarvi presso le filiali delle banche per richiedere diversi preventivi. Inoltre, molti di questi calcolatori vi permettono di richiedere un preventivo alla banca o alla finanziaria selezionata tra quelle di cui vi ha fornito la proposta di finanziamento, in modo che sappiate se essa è disposta a concedervi il finanziamento.

Non solo, una volta approvata la vostra richiesta, tutta la procedura può essere svolta direttamente online, con un iter molto semplice di presentazione della documentazione (invio tramite posta elettronica), con tempi più brevi (le procedure delle finanziarie online sono più snelle) e anche in modo più conveniente. La digitalizzazione delle pratiche, infatti, permette ad una finanziaria online di economizzare su molte risorse finanziarie e quindi di potervi offrire dei prodotti più convenienti e talvolta anche esclusivi.

Conclusioni

Come vedete, avete diverse possibilità di calcolare la rata di un prestito prima di scegliere a chi affidarvi e per conoscere a priori se questa sarà congrua con il reddito che percepite. È ovvio che, il solo calcolo della rata, fatto con l’obiettivo di non chiedere in prestito somme che potrebbero essere rifiutate, non è un motivo valido per cui gli istituti di credito accettino con sicurezza la vostra proposta.

Per accedere a qualsiasi tipo di finanziamento, dovete rispettare il possesso di alcuni requisiti, che sono diversi in base al tipo di prodotto finanziario che scegliete.

In questo senso, è bene conoscere anche le diverse tipologie di prestito presenti sul mercato e che, di volta in volta, possono adattarsi o meno alla vostra situazione. Per avere una panoramica chiara di tutte le soluzioni finanziarie sul mercato, potete leggere le numerose guide presenti su questo stesso sito.

Non dimenticate, poi, che prima di decidere se rilasciarvi o meno il prestito, i finanziatori fanno un’attenta ricerca sulla vostra posizione reddituale e creditizia. Se quest’ultima non è perfettamente in regola e se siete segnalati come cattivi pagatori, sarà difficile ottenere un prestito, nonostante siate stati in grado di richiedere un prestito accettabile.

Affidatevi a un consulente finanziario online se avete dubbi, in modo che possa aiutarvi a trovare la soluzione finanziaria che si adatta alla vostra particolare situazione.

ANNUNCIO PUBBLICITARIO: Offerta non relativa alle eventuali finanziarie e/o banche citate nell'articolo ma trattasi di affiliazione pubblicitaria