Prestiti online 24 a fondo perduto: esistono? Informazioni utili e consigli

1002

Indice dei contenuti

Molti di voi si chiedono i prestiti online 24 a fondo perduto esistono? I prestiti a fondo perduto sono delle particolari forme di finanziamento agevolato dedicate soprattutto agli studenti, alle startup e alle PMI. Per rispondere subito alla vostra domanda diciamo che: sì i prestiti a fondo perduto esistono, ma per ottenerli dovete possedere determinati requisiti, che andremo ad approfondire in questa guida, dandovi anche tante altre informazioni e utili consigli.

Cosa sono i prestiti online 24 a fondo perduto

I prestiti a fondo perduto sono dei finanziamenti che vengono concessi a condizioni agevolate, spesso senza alcun obbligo di restituzione degli interessi o del capitale. Il principio di questi prodotti finanziari è proprio questo: dare la possibilità di ottenere della liquidità senza che abbiate l’obbligo di restituire il denaro, ecco perché si chiama “perduto”, perché non rientra nelle casse del finanziatore.

Questo prestito è generalmente concesso a determinate tipologie di persone o di aziende, ovvero:

  • Disoccupati
  • Giovani
  • Donne
  • Startup

anche se alcuni di questi si rivolgono anche ad aziende consolidate che però decidono di investire in settori considerati strategici, come ad esempio quelli relativi all’innovazione tecnologica o all’agricoltura.

Chi li eroga

I prestiti online 24 a fondo perduto solitamente sono erogati dagli enti pubblici, ovvero:

  • Dall’Unione Europea
  • Dallo Stato
  • Da Regioni e Comuni
Se state pensando di partecipare a un bando dell’Unione Europea, dovrete collegarvi al sito della stessa. Tuttavia, la maggior parte dei prestiti a fondo perduto sono emessi dallo Stato attraverso Invitalia, le Regioni e i Comuni, e prendono il nome di Fondi Strutturali Europei. Questi fondi, vengono erogati dall’Unione Europea e distribuiti dalle Regione per mezzo della realizzazione di bandi appositi che, di volta in volta, mirano a raggiungere un obiettivo strategico.

Visto che i bandi sono vari e differenti anche per regione o per zona (ad esempio sono più numerosi per il Sud piuttosto che per il nord Italia), vi consigliamo di collegarvi spesso ai siti istituzionali delle vostre regioni o comuni di appartenenza, in modo da monitorarli e capire se potete accedervi.

I bandi per ottenere un prestito a fondo perduto si classificano in:

  • Sempre aperti
  • Con scadenza
  • Attivi su tutto il territorio regionale
  • Attivi solo in determinate aree di un territorio
  • Con obiettivi rivolti a un singolo settore
  • Che agiscono su determinate tipologie di intervento

Come richiederli

Per richiedere un prestito online 24 a fondo perduto dovete innanzitutto presentare:

  • Un business Plan, ovvero un progetto di lavoro che dovrà contenere tutte le informazioni economiche e finanziarie del territorio in cui intendete avviare il progetto. All’interno del progetto è di fondamentale importanza includere gli obiettivi da raggiungere nel breve, lungo e medio termine, in modo da convincere i valutatori che il vostro progetto sia fattibile e possa contribuire non solo al vostro benessere personale (in termini lavorativi) ma anche a quello dello stesso territorio sul quale intendete operare
  • Tutte le spese che dovranno essere sostenute con i fondi previsti dal bando

Preparata tutta questa documentazione, dovrete inviarla all’ente erogatore del prestito a fondo perduto il quale, dopo un’attenta valutazione, deciderà se rilasciarvi o meno il finanziamento a fondo perduto.

Chi può richiederli

I prestiti a fondo perduto nascono con l’obiettivo di favorire lo sviluppo di determinate attività imprenditoriali in aree svantaggiate e possono essere richiesti da:

  • Giovani di età compresa tra i 18 e i 35 anni, con gli obiettivi di incentivare l’occupazione o l’immissione nel mercato del lavoro
  • Donne, grazie alla legge sull’imprenditoria femminile, che dà la possibilità di costituire imprese tutte al femminile o comunque aziende in cui la percentuale più alta dei soci sia costituita da donne, in modo da garantire le pari opportunità
  • Startup, che notoriamente hanno bisogno di finanziamenti elevati nella fase di avvio dell’attività
  • Disoccupati, che possono tentare di avviare delle piccole realtà imprenditoriali

I requisiti necessari

Tutti i requisiti per ottenere un prestito a fondo perduto sono solitamente elencati nei bandi di appartenenza, ma generalmente dovete possedere:

– un titolo di studio o delle competenze tecniche inerenti all’obiettivo del bando;

– se richiesta, la costituzione di una forma societaria;

– in molti casi vi sarà richiesta la residenza in una delle aree territoriali specificate;

– la capacità di realizzare un progetto di marketing strategico ai fini della vostra idea imprenditoriale.

Aspetti critici dei prestiti a fondo perduto

Nonostante siano molto allettanti, i prestiti online 24 a fondo perduto hanno delle criticità, che consistono prevalentemente:

  • Nella loro poca pubblicizzazione, che spesso comporta una disinformazione e che, per questo, causa la perdita di questi fondi, i quali rientrano nelle casse dell’Unione Europea perché inutilizzati
  • Nella difficoltà di presentazione della domanda, in quanto non tutti sono in grado di stilare un business Plan. In questi casi, è consigliabile affidarsi a delle società che offrono servizi che vanno dallo studio di fattibilità alla realizzazione di tutto il progetto, fino alla compilazione della domanda. Ovviamente, il loro lavoro richiederà un vostro impegno economico, perché i progetti vengono rilasciati dietro compenso, la cui voce però può anche essere inserita all’interno del progetto, in modo da recuperare la spesa sostenuta
  • Nella disponibilità spesso limitata di questi fondi e nei tempi di attesa, che spesso sono molto lunghi.

Le alternative ai prestiti a fondo perduto

Viste queste criticità, spesso ci si rivolge ad altre forme di prodotti finanziari che prevedono condizioni agevolate per le stesse categorie prese in considerazione dagli stessi bandi per i prestiti a fondo perduto.

In questi casi non vi sarà mai concesso un finanziamento senza obbligo di restituzione, ma i tassi di interesse e i piani di ammortamento sono studiati per permettervi di ottenere liquidità senza appesantirvi.

In questo stesso sito potrete avere delle informazioni utili sui prestiti per studenti o sui prestiti per le PMI, solo per fare degli esempi.

Sono comunque diverse le banche e le finanziarie online che vi offrono prodotti molto vantaggiosi, specialmente quelle che operano solo sul web e che quindi, avendo delle procedure diverse da quelle delle filiali, con un risparmio sui costi di gestione, possono farvi delle proposte più convenienti.

Per comprendere quale di queste sia in grado di farvi l’offerta migliore, potete utilizzare i comparatori di prestito online. Grazie a questi, inserendo alcuni dati, che riguardano soprattutto la somma di cui avete bisogno e le finalità specifiche, vi verrà fornito un elenco di tutte le banche e le finanziarie che offrono dei prodotti a voi riservati.

A quel punto, non vi resta che contattare quelle che ritenete più convenienti e avanzare la vostra richiesta di prestito. Otterrete un riscontro nel giro di qualche ora e saprete se la vostra richiesta è stata accettata o meno.

ANNUNCIO PUBBLICITARIO: Offerta non relativa alle eventuali finanziarie e/o banche citate nell'articolo ma trattasi di affiliazione pubblicitaria