Prestiti online 24 liquidità: migliori prodotti, offerte del 2022

I prestiti online 24 sono formule di finanziamento concepite per chi si trova nella necessità di disporre nel breve termine di una somma di danaro, al fine di riuscire a sostenere una spesa non pronosticata. Capita spesso di imbattersi in situazioni dove risulta indispensabile rilevare un determinato bene, senza tuttavia poter rimandare la spesa. Se in condizioni del genere non si avesse a disposizione adeguata liquidità, ci si troverebbe costretti a chiedere un prestito. Per fortuna esistono numerose opportunità, offerte da società finanziarie ed istituti di credito. Con queste soluzioni si ha la garanzia di entrare in possesso del finanziamento davvero entro breve termine. Anche perché i diversi passaggi burocratici necessari per inoltrare una richiesta si svolgono online, determinando una diminuzione significativa delle tempistiche procedurali.

  • Per quanto riguarda l’entità della cifra esigibile dipende dal tipo di prodotto finanziario che si prende in esame. E quindi dalla specifica politica creditizia condotta dall’ente finanziatore coinvolto. Ma anche la tipologia delle garanzie offerte sono in grado di incidere sulla determinazione di questo parametro. Per quanto riguarda i tempi necessari per compiere l’accreditamento, in genere non si va oltre le quarantotto ore, calcolate dal momento in cui si inoltra la richiesta.

Le peculiarità di un prestito online 24

Il vantaggio che emerge maggiormente nelle tipologie di prestito in questione riguarda di certo l’opportunità di svolgere la procedura in uno spazio telematico. Quindi non è necessario raggiungere fisicamente la filiale dell’istituto di credito che si è scelto. Inoltrare la richiesta comporta introdursi in un’area riservata, situata all’interno del portale web dell’istituto di credito coinvolto, tramite l’utilizzo di apposite credenziali. Le fasi successive comportano la compilazione di un modulo e la trasmissione della documentazione. La maggior parte dei finanziatori permette di inoltrare le certificazioni per via telematica. Altri invece concedono che l’invio possa avvenire anche per via postale. In ogni caso, in seguito, si svolge un’istruttoria rapida, volta a verificare la capacità di rimborso e l’affidabilità creditizia del cliente, sulla base di proprie indagini e dei documenti esibiti dal richiedente stesso.

  • Nel caso l’inchiesta andasse a buon fine si passerebbe all’esecuzione del finanziamento, mediante l’accreditamento della somma sul conto del beneficiario. A proposito della documentazione pretesa dal finanziatore, occorre che si presenti una copia del documento di identità, del codice fiscale e, qualora il cliente fosse un cittadino straniero, del permesso di soggiorno nonché del certificato di residenza. E’ necessario poi che si esibiscano i vari carteggi idonei a dimostrare la propria condizione reddituale e patrimoniale. Quindi si devono presentare le ultime buste paga. Oppure, se il richiedente fosse un pensionato, si dovrebbe trasmettere il cedolino della pensione. Infine, si prevede l’esibizione della certificazione unica, soprattutto da parte di coloro che svolgono l’attività come liberi professionisti o lavoratori autonomi. Si ricorda che diverse banche ammettono la presentazione di garanzie alternative al ricevimento di un salario mensile.

L’ammontare della liquidità che è possibile ottenere

Come si è accennato in precedenza, l’entità massima che è possibile ottenere dipende da diversi fattori, in particolare dalle scelte, in termini di politica creditizia, intraprese dal finanziatore cui ci si è rivolti. Nonché dalla qualità delle garanzie offerte. Alcune soluzioni prevedono di concedere in prestito somme anche superiori a cinquantamila euro. Nella maggior parte delle ipotesi si tratta di somme comprese tra mille e trentamila euro. Anche il periodo di rimborso varia in relazione ai medesimi parametri che influenzano la determinazione dell’importo finanziabile.

  • Le formule in questione possono anche assumere la veste di piccoli prestiti veloci. Le cui peculiarità si rintracciano nella possibilità di svolgere una procedura più snella e nella pretesa di garanzie meno impegnative da parte del finanziatore. Le tempistiche necessarie per l’accreditamento sono ridotte in un lasso di tempo piuttosto ristretto. Quindi nel caso la documentazione concessa sia soddisfacente, la trasmissione del capitale potrebbe avvenire entro un periodo di tempo compreso tra ventiquattro e quarantotto ore. Di contro, ma questa eventualità potrebbe verificarsi a seguito della richiesta di qualsiasi fattispecie di prestito, se le garanzie non fossero adeguate i tempi si allungherebbero in modo inesorabile.

Le migliori offerte

Esistono numerose offerte che si possono ritenere vantaggiose sotto diversi profili. Al fine di rintracciarle in maniera efficacie si ritiene indispensabile vagliare attentamente i vari prodotti presenti sul mercato su cui si è rivolta l’attenzione. Si dovrebbero in particolare controllare i tassi d’interesse e il Taeg. Soprattutto quest’ultimo parametro andrebbe utilizzato, a parità di condizioni, come riferimento, al fine di poter connotare le tipologie che si prendono in esame. In quanto in termini percentuali determina il costo complessivo dell’operazione finanziaria.

Un ulteriore vantaggio rilevabile in queste formule si rileva nel fatto che molte spese a carico del cliente risultano ridotte. In quanto la procedura online comporta una diminuzione notevole delle delle attività spettanti al personale bancario. Questa condizione determina di conseguenza una riduzione dei costi a carico del cliente. Che in condizioni normali graverebbero senz’altro in misura maggiore.