Prestiti online 24 per ristrutturazione edilizia: quando e come presentare la richiesta, vantaggi, consigli

Indice dei contenuti

Per chi deve effettuare lavori di ristrutturazione della propria abitazione, gli istituti di credito mettono a disposizione delle risorse economiche in forma di prestito. Questo prestito può essere richiesto in 24 ore tramite servizi online, eliminando le lunghe procedure burocratiche che spesso sono causa di perdita di tempo.

Infatti ci sono casi in cui il cliente ha necessità immediata di ottenere liquidità, sia per ristrutturazioni di tipo ordinario che straordinario. Anche chi deve modificare l’area del proprio immobile ha diritto a richiedere ed usufruire del prestito. In poche ore, la banca o l’istituto finanziario rilasceranno tutta la documentazione necessaria da firmare e inoltrare. Il credito viene erogato nell’arco di una giornata

Questi prestiti così rapidi sono al centro di un acceso dibattito tra chi è favorevole e contrario. Chi è scettico spesso lo è per la sburocratizzazione della procedura per farvi domanda. Ma in realtà questi prestiti sono veloci perché usufruiscono della preziosa risorsa chiamata Internet. In questo articolo ci concentreremo sulla domanda di prestiti online 24 h per ristrutturazione edilizia. Vedremo chi può richiederlo, in che modo e quale è la soglia massima. Approfondiremo i vari tipi di ristrutturazione ed eventuali agevolazioni messe a disposizione dalle banche.

Prestito online 24 h per ristrutturazione edilizia: guida ed informazioni

Ristrutturare casa può essere uno dei motivi per cui capita di dover richiedere un prestito veloce, in cui non siano necessarie lunghe attese e trafile burocratiche. Il web in questo senso si conferma un’ottima risorsa a disposizione del cliente e dei creditori autorizzati. I tipi di ristrutturazione edilizia possono essere tre.

La ristrutturazione di tipo ordinario dell’immobile (effettuare cioè lavori di poco conto, come cambiare il pavimento o pitturare). Vi è poi la ristrutturazione di tipo straordinario, che riguarda elementi fondamentali dell’immobile come la copertura, il soffitto e gli eventuali balconi. Infine vi sono ristrutturazioni per cambiare il perimetro della casa. In quest ultima situazione il perimetro può essere ridotto, ampliato o modificato nella forma e nella disposizione.

Il prestito può essere richiesto da chiunque ne abbia bisogno. Chiaramente va da sé che chi presenta maggiori garanzie ha più probabilità di ottenere il prestito immediato. Le banche o le finanziarie si riservano la facoltà di decidere sulla concessione di un prestito. Avere una busta paga o un bene immobile è già una tutela più che sufficiente per il creditore. Ed è importante soprattutto non essere presenti nella lista dei cattivi pagatori.

Come richiedere il prestito veloce?

La modalità di richiesta del prestito immediato è abbastanza semplice da seguire. Tuttavia se non si è molto pratici con il web si potrebbero incontrare alcune difficoltà, per cui è sempre meglio essere seguiti per non commettere errori. Prima di fare richiesta è buona consuetudine fare il giro di varie finanziarie (anche solo online) per farsi una idea complessiva dei vari prezzi, richiedendo dunque diversi preventivi. Una volta ottenuto un quadro generale, proiettatevi verso la banca che vi sembra avere la promozione più conveniente, ma state sempre attenti a non imbattervi in prodotti poco affidabili. Seguite tutto ciò che vi viene richiesto, fornite la documentazione necessaria e attendete la valutazione della banca.

Quest’ultima si prenderà alcune ore, non di più. Essa deve valutare attentamente le caratteristiche del cliente, le sue garanzie e ascoltare le sue necessità. Decisa la concessione del prestito, la banca provvede a elaborare il contratto che dovrà essere firmato dal cliente. E’ fondamentale che le comunicazioni siano avviate tramite canali ufficiali (come le email) ed è importante che la banca si identifichi sempre.

Il contratto dovrà essere letto in ogni sua parte dal cliente, e dopo firmato. Se è necessario può chiedere delle spiegazioni o chiedere un confronto con il consulente.

I vantaggi e i rischi

Ogni volta che si pensa di dover richiedere un prestito per apportare una modifica alla nostra abitazione, dobbiamo essere bene informati sia sui benefici che sui rischi possibili. Per quanto concerne i vantaggi sicuramente quello principale è l’ottenimento di liquidità in modo veloce e poterla utilizzare nella ristrutturazione edilizia.

Il prestito veloce può essere restituito gradualmente in modo rateale. Il tasso di interesse può essere il più delle volte agevolato, dunque chi deve ristrutturare casa può usufruire di varie promozioni che le finanziarie mettono a disposizione. Per quanto riguarda invece i rischi, può succedere di fidarsi all’istituto finanziario sbagliato, non affidabile e trovarsi male. L’esperienza negativa influisce sicuramente sullo scetticismo di alcuni sul funzionamento dei prestiti 24.

Per questo prima di scegliere di rivolgersi ad una banca o un intermediario finanziario bisogna analizzare attentamente, informandosi sul sito internet, sui forum e magari chiedendo pareri anche ad amici e conoscenti che hanno o hanno avuto rapporti con la banca cui vorreste richiedere il prestito. Il classico passaparola non sbaglia mai, è un ottimo metodo per misurare il feedback positivo o negativo e acquisire maggiore ottimismo.

Prestiti convenienti e agevolazioni

Cosa si intende per prestito conveniente? Un prestito veloce 24 è conveniente innanzitutto in base al tasso di interesse che viene applicato (TAEG). Quando si confrontano le promozioni è molto utile guardare il valore percentuale, e in base a quello farsi i propri calcoli personali e capire se si è nelle possibilità di poter sostenerne il costo. Il tasso medio si aggira intorno al 12%. Il calcolo del tasso di interesse deve essere completo di spese e commissioni, e dunque bisogna diffidare di quelle promozioni in cui si mostra soltanto il TAN. Se vi può servire, fatevi aiutare da un consulente o un cliente che già ha avuto modo di usufruire del prestito veloce.

Le banche e le finanziarie possono inoltre mettere a disposizione delle agevolazioni proprio per i prestiti destinati alla ristrutturazione edilizia. Ogni banca organizza queste agevolazioni in base a criteri specifici. Queste agevolazioni consistono nell’alleggerire il tasso di interesse, dunque diminuirne il valore percentuale. Nel migliore dei casi è possibile usufruire di un prestito con tasso di interesse a costo zero. Questo significa che la banca si accolla il costo del prestito e gli oneri annessi. In questo modo gli istituti cercano di rilanciare non solo l’economia incentivando il prestito, ma anche le iniziative di ristrutturazione.